Instabilità della colonna cervicale da fare

Protocollo esercizi per la colonna lombare

Articolazioni doloranti per trattare lartrite

Il dottor Giovanni Bersispecialistista in patologia della colonna vertebrale, affronta le principali patologie vertebrali, suggerisce come prevenirle e curarle e affronta la delicata questione di come e quando intervenire chirurgicamente.

Quali sono le principali patologie che interessano la colonna vertebrale? La patologia meccanico-degenerativa, il cosiddetto dolore vertebrale aspecifico che comprende la stragrande maggioranza dei dolori vertebrali, include il mal di schiena più comune. Sono i disturbi che più frequentemente portano un paziente a sentire il medico. Queste sono le espressioni patologiche più comuni che interessano la colonna vertebrale. Instabilità della colonna cervicale da fare effetti proprio qui sta la grande differenza tra la instabilità della colonna cervicale da fare della colonna vertebrale e tutte le altre patologie osteo-articolari.

Al contrario, nel dolore vertebrale di tipo meccanico-aspecifico ci sono tre aspetti che richiedono una adeguata riflessione e valutazione diagnostica libera da settorialismi, competente e in funzione esclusiva del paziente:. Questi tre aspetti vanno sempre considerati, in particolare quando si deve porre una indicazione chirurgica. In effetti, un ingresso chirurgico nel canale vertebrale non strettamente motivato o una fusione vertebrale in assenza di una vera instabilità segmentaria, non miglioreranno il quadro clinico del paziente.

Riguardo, invece, le patologie che si manifestano con dolore e limitazione funzionale vertebrale? Rientrano in queste le patologie flogistiche sistemiche comprese quelle autoimmunii tumori primitivi e metastaticile fratturele patologie neurodegenerative e la sindrome fibromialgica. Quelle del primo gruppo che ho elencato sopra, che possiamo raccogliere nel grande capitolo del dolore vertebrale aspecifico.

Prevenzione primaria o secondaria nei problemi vertebrali. In cosa consiste? La prevenzione secondaria riguarda, invece, i provvedimenti da prendere per evitare la recidiva della patologia.

Nel caso del dolore vertebrale aspecifico la prevenzione è importantissima, ma di fatto non le viene dato il giusto spazio e la giusta importanza. Soprattutto, manca il coinvolgimento del paziente. Se questa venisse realizzata veramente si eviterebbero moltissime soluzioni chirurgiche. Perché allora non viene attuata?

Porre il paziente al centro significa:. Lombalgia e lombosciatalgia. Quanto lo stile di vita influisce su queste patologie? Premesso che quando usiamo questi due termini lombalgia e lombosciatalgiasi fa riferimento a due manifestazioni cliniche il cui meccanismo di insorgenza non è scontato. Le patologie che le possono determinare sono variabilissime. Ne posso accennare alcune:. La cervicalgia interessa sempre più persone. Quali sono le cause e come contrastarla? La colonna cervicale è un settore della colonna vertebrale umana che ha degli aspetti anatomo-funzionali, biomeccanici e dei ruoli particolari, che la differenziano nettamente dalla colonna dorsale e lombare.

Ne cito alcuni:. Questa ultima affermazione, indiscutibile, pone in risalto un nettissimo, apparente, contrasto con i risultati che Schmorl e Junghans pubblicarono nel La rilettura di questo libro oggi consente di cogliere un contrasto nettissimo tra quanto i due autori affermano e le nostre conoscenze attuali. Nello specifico, in cosa consiste questo contrasto? Questi due autori studiarono la colonna vertebrale di un grande numero di cadaveri, mediante la dissezione anatomo-patologica e la radiografia.

A proposito delle ernie discali affermano che sono state identificate con assoluta prevalenza a livello lombare, da L3 al sacro, e che a livello cervicale il riscontro di ernie discali fu pari a quello della colonna dorsale, cioè molto poche. Proprio questo contrasto dobbiamo considerarlo una lezione postuma dei due grandi autori. In cosa consiste, invece, la fase conservativa? Nella fase terapeutica conservativa seguo questa linea:.

In cosa consiste la terapia chirurgica percutanea? Nel applicai in Italia la prima metodica percutanea. Si trattava di una iniezione nel disco di un enzima di estrazione dal lattice di una pianta: la carica papaya.

Instabilità della colonna cervicale da fare attuarla si impone un possesso assoluto della tecnica di accesso al disco per via laterale. In effetti, se la chimopapaina penetra nel liquor esprime tutta la sua neurotossicità. La terapia chirurgica percutanea, a differenza di quella a cielo aperto, ha il vantaggio che non attraversa il canale vertebrale e non lascia tessuto cicatriziale nello spazio peridurale. Nello stesso tempo non ha un effetto destabilizzante come gli interventi a cielo aperto.

Considero paradossale la situazione attuale per diversi motivi:. Si è instabilità della colonna cervicale da fare la percentuale di complicanze importanti, di rientri in ospedale, di mortalità.

Mi sa dire se io posso fare un intervento mano invasivo o se posso evitarmi entrambi. Il mio consiglio è di rivolgersi al proprio medico di famiglia che saprà instabilità della colonna cervicale da fare aiutarvi e, nel caso lo ritenga necessario, indirizzarvi dal più competente specialista in materia.

Vorrei proprio un aiuto un consiglio dove posso rivolgermi. Salve sono massimo, ho 45 anni e ho delle notevoli degenerazioni con bulging discale della colonna cervicale. Buongiorno, mi sono state diagnosticate due ernie cervicali schiacciamento vertebrale e curvatura del collo errata mi scuso per i termini non propriamente medici sono affetta da fibromialgia. Ho sempre dolore ora con giramenti di testa e cefalea cronica quotidiana da 30 anniho qualche speranza instabilità della colonna cervicale da fare consiglia qualcosa!!!!

Sono stata operata nel anno instabilità della colonna cervicale da fare mio decesso per una stabilizzazione L5 S1 con una gabbietta,non pretendevo mai di poter saltare ma nemmeno di peggiorare,sono portatrice di un pace maker midollare che a livello lombare non prende un canale,vorrei poter scrivere in un momento di lucidità mi sembra un estrinsecazione di un dramma umano la mia storia ma non è un pensiero è pura verità,terapie contro terapie,pareri contro pareri ortopedici e terapisti antalgici,IL CONTO CORRENTE SVUOTATO!!!!!!!!!

Anche a me é stato proposto un intervento di stabilizzazione per una Retrolistesi di L5…ho tanto dolore el la mia vita é diventata impossibile. Coraggio dobbiamo farcela ad uscire da questo tunnel di sofferenza….

Prova a contattare il prof Fornari a Milano opera all Umanitas nel pubblico e alla Madonnina nel privato. Dottore crede che questa possa essere cervicale? I dischi intersomatici compresi tra L3 ed L4 appaiono ipointensi in rapporto a fenomeni di disidratazione. Iperintensità nella sequenze a lungo TEa livello della spongiosa subcondrale delle limitanti somatiche contrapposte di L2 ed L3, come da fenomeni spondilosici.

Fenomeni di degenerazione adiposa a carico della spongiosa subcondrale delle limitanti somatiche superiore di L2, reattivi alla presenza di ernia intraspongiosa. Marcata protusione del disco interposto tra DL1. In L1-L2 ernia discale mediana-paramediana sn con impegno intraforaminale; coesiste ipertrofia delle faccette articolari.

In L2-L3 marcata protusione discale con ipertofia delle faccette articolari. In L3-L4 bulging discale. In L5-S1 minimo bulging discale; il processo articolare laterale dx presenta severi fenomeni degenerativi con versamento intrarticolare ed iperintensità del peduncolo. Tale versamento scende caudalmente con aspetto filiforme sino ad assumer morfologia tondeggiante in corrispondenza del muscolo paraspinale posteriore dx; coesiste alterazione di segnale perilesionale.

Speco vertebrale nei limiti di calibro nel tratto esaminato. Ho anni 74 e sofferenze da morire. Mi hanno consigliato un intervento mini invasivo alla colonna. Domanda: posso sperare in un miglioramento???????

Salve, mio nonno ha 79 anni, è cardiopatico, è affetto da coxoartrosi alle gambe ed ultimamente, in seguito a più cadute ha una costola inclinata che gli provoca un dolore allucinante: i farmaci non hanno più effetto ed in più gli provoca altri scompensi. Grazie in anticipo Maria Teresa. Anni or sono ho fatto una brutta caduta sugli sci e instabilità della colonna cervicale da fare pago da tutta una vita!

Buongiorno Dottore, a mia madre gli prendono crampi e formicolii dalla punta delle dita del piede sino tutta la gamba dalla RM gli instabilità della colonna cervicale da fare stato riscontrato una metastasi in corrispondenza del D8 che le comprime il midollo sino a non poter camminare. Salve a me succede ke o mal di testa da impazzire, vomito,dolor di skiena forte di okki e tanto altro. A seconda di quanto le diranno sarà possibile decidere quale direzione prendere e quali cure effettuare.

Ora ho fatto rifatto la risonanza siccome i miei dolori lombari sono ricomparsi e ogni giorno aumenta il dolore e il fastidio. A livello dello spazio intersomatico L5-S1 si evidenziano instabilità della colonna cervicale da fare di pregresso intervento neurochirurgico per exeresi di ernia discale paramediana-laterale intraforaminale dx con rilievo di tessuto fibrotico-cicatriziale che s estende dalla sede della suddetta ernia nel contesto del disco intervertebrale fino ad impegnare il canale vertebrale interponendosi tra il sacco durale medialmente e le strutture ossee vertebrali lateralmente.

L ortopedico mi ha detto :riposo,Ghiaccio, efferalgan. Inoltre ha detto che posso camminare. Mi posso fidare? Domande :. Le protrusioni lombo sacrali l4 l5 e l5 s1 saranno peggiorate con la frattura del sacro e della 1 vertebra coccigea?? Sesso …posso farlo?. Dv usare il busto?

Posso camminare? Potro riprendere con la danza e il nuoto una volta che la frattura sana? Qualee trattamento mi instabilità della colonna cervicale da fare. Guarira la frattura e le protrusioni. Per fAvore dottore risponda. Buon giorno La mia instabilità della colonna cervicale da fare a tre anni e sono andata a fare dei raggi ai polmoni per un tose che persiste.

Sintosi tra i corpi vertebrali dei primi metameri dorsali e non risultano sicuramente riconoscibili alcuni peduncoli vertebrali prossimali a sinistra ed i instabilità della colonna cervicale da fare archi costali posteriori. Aspetto a spatola e terminazione bifida della prima costola biletarelmente. Cosa si pio fare??? In passato ho avuto episodi di tachicardia dovuti a ipertiroidismo curato per circa 7 mesi cn 0. Questo dolore è alquanto invalidante in quanto nn mi permette quando mi assale una vita normale ne poter lavorare.

Questa la diagnosi. Intanto questo dolore insiste e persiste e la domanda è??? Potrebbe trattarsi di stenosi vertebrale?