Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale

Evitare operazione per ernia cervicale

Mal di stomaco e parte bassa della schiena come un mensile, ma quando non sono presenti

E' un restringimento del canale vertebrale cervicale dovuto a molteplici cause quali ipertrofia delle articolazioni, dei ligamenti, alterazioni spondilotiche del corpo vertebrale associato o meno a protrusioni discali.

Caratteristico è il segno di Lhermitte sensazione di scossa elettrica generalizzata in seguito a flessione del collo. Viene agevolmente ottenuta con l'esecuzione della risonanza magnetica nucleare cervicale.

Con questo esame, integrato anche dalle sequenze cosiddette mielografiche, si raccolgono tutte le informazioni sul grado di stenosi, sulla prevalenza di una compressione anteriore o posteriore, sull'ipertrofia dei ligamenti, sulla presenza o meno di protrusioni o ernie discali, sulla presenza di un danno midollare. La TAC cervicale fornisce maggiori informazioni sulla componente ossea. Nei casi di stenosi lieve, con scarsi sintomi, è indicato il trattamento conservativo di tipo fisiatrico e farmacologico.

Nelle stenosi severe con importanti disturbi neurologici è invece indicato l'intervento chirurgico. Al posto dei dischi e del corpo vertebrale vengono posizionati degli spaziatori e delle placche che fissano anteriormente le vertebre.

La stenosi del canale lombare è una condizione in cui si verifica una diminuzione del diametro del canale vertebrale. Tale restringimento è Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale ad una ipertrofia delle faccette articolari e dei ligamenti vertebrali, associato o meno a protrusioni discali. Tutte queste condizioni causano una compressione delle strutture nervose presenti all'interno del canale. Il dolore peggiora con la deambulazione e l'estensione della schiena, migliora con la flessione.

Il sintomo più caratteristico è la claudicatio neurogena: il paziente ha una limitata autonomia nella deambulazione, deve fermarsi dopo un certo numero di passi per poi riprendere il cammino dopo qualche minuto di riposo. La diagnosi viene effettuata con l'esecuzione della TAC e della risonanza magnetica lombare.

La TAC permette di meglio studiare la struttura ossea mentre con la risonanza abbiamo maggiori informazioni sulle strutture ligamentose e discali. Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale trattamento conservativo fisioterapico, farmacologico con antidolorifici e neurotrofici è riservato a casi di stenosi lievi. Nelle gravi stenosi con sintomatologia importante ed ingravescente vi è l'indicazione alla chirurgia.

La cisti sinoviale è una dilatazione cistica della membrana sinoviale articolare. I disturbi sono legati allo sviluppo Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale cisti nel forame intervertebrale dove causa una compressione della radice nervosa con conseguente sintomatologia dolorosa ad un arto inferiore, con irradiazione diversa a seconda del livello interessato; si associa spesso anche una lombalgia.

Viene ottenuta con la risonanza magnetica nucleare che è in grado di ben visualizzare la cisti ed evidenziarne i rapporti con la radice nervosa. Diagnosi Viene agevolmente ottenuta con l'esecuzione della risonanza magnetica nucleare cervicale. Terapia Nei casi di stenosi lieve, con scarsi sintomi, è indicato il trattamento conservativo di tipo fisiatrico e farmacologico.

Diagnosi radiologica La diagnosi viene effettuata con l'esecuzione della TAC e della risonanza magnetica lombare. Terapia Il trattamento conservativo fisioterapico, farmacologico con antidolorifici e neurotrofici è riservato a casi di stenosi lievi. Intervento chirurgico L'intervento consiste nella laminectomia decompressiva, vale a dire nell'asportazione delle lamine in modo da allargare il canale vertebrale, attraverso un approccio posteriore mediano lombare.

Molto spesso si rende necessaria anche la fresatura parziale delle faccette articolari in quanto sono esse stesse causa della stenosi. In questi casi, onde prevenire una futura instabilità vertebrale, si esegue anche una fissazione con viti e barre nei livelli interessati. Sintomatologia I disturbi sono legati allo sviluppo della cisti nel forame intervertebrale dove causa una compressione della radice nervosa con conseguente sintomatologia dolorosa ad un arto inferiore, con irradiazione diversa a seconda del livello interessato; si associa spesso anche una lombalgia.

Diagnosi Viene ottenuta con la risonanza magnetica nucleare che è in grado di ben visualizzare la cisti ed evidenziarne i rapporti con la radice nervosa. Intervento chirurgico L'intervento viene eseguito con tecnica microchirurgica con l'ausilio del microscopio operatorio.

Si esegue una piccola incisione mediana centrata sul livello interessato, si scolla la muscolatura paravertebrale dal lato della cisti, si evidenzia la cisti stessa che viene fresata e asportata allargando il forame vertebrale e liberando bene la radice. Dato che la faccetta articolare viene solo lievemente fresata, non si crea instabilità e in genere non è necessario eseguire una stabilizzazione.

Il paziente viene fatto alzare la mattina dopo l'intervento e dimesso il giorno successivo. Grave ed estesa stenosi del canale lombare Radiografia in laterale dopo intervento di laminectomia e fissazione L2-S1 con barre e Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale peduncolari.

Tac assiale port-operatoria dopo intervento di fissazione lombare. Nmr di cisti sinoviale lombare Ha avuto un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale cervicale con stenosi del canale.