Consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale

I consigli del fisioterapista - La radicolopatia cervicale

Come fare un colpo in spalla

Il prof. Alessandro Olivi è un neurochirurgo di fama mondiale. Qui le persone arrivano con il grande desiderio di ritornare ai loro affetti e alle loro case e sanno che, nonostante le loro condizioni spesso critiche, ce la potranno fare. A lui si deve un ambizioso programma che renderà il Reparto di Neurochirurgia la punta di diamante del Policlinico Gemelli.

Infatti, come ogni neurochirurgo, ogni giorno il prof. Alessandro Olivi deve prendere decisioni cruciali che andranno a cambiare il destino dei pazienti in un delicato equilibrio tra speranza e realismo. Alessandro Olivi ha fatto parte per molti anni del National Comprensive Cancer Network NCCN per i tumori del sistema nervoso centrale, il panel di esperti che definisce consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale linee guida statunitensi, le più consultate al mondo, ed è autore di pubblicazioni indicizzate su Pubmed, con un indice di Hirsh Google Scholar pari a 41 che lo colloca in una posizione prominente per prolificità e autorevolezza.

Salve professore, sono una donna di quasi 50 anni a Gennaio, ma i dolori mi stanno uccidendo. Sono stata operata alla schiena per 3 ernie, ora ne sono spuntate altri 2 di sotto e due di sopra, faccio infiltrazioni con la terapia del dolore. Inizialmente va bene ma poi si ricomincia con i dolori anche perché mi prende le gambe e quasi non cammino più. E poi ci sono altre complicanze tipo trombosi venosa profonda, operata alla cervicale, insomma non ce la faccio più.

Grazie se mi risponde. Salve Professore, nel sono stata ricoverata al Policlinico Gemelli per fortissimi dolori alla gamba destra. Grazie Professore e spero di ricevere una sua risposta. Buonasera, in seguito ad un incidente un uomo di 40 anni ha subito un forte trauma alla testa,la situazione è complessa oggi sono 16 gg che è praticamente in coma.

Non è stato operato e per ora dicono sia stazionario. Possiamo fare in modo di farle avere tutta la documentazione clinica e eventualmente se necessario venire da lei o la sua equipe personalmente per avere un suo parere sulla situazione e se ci fosse la possibilità di avere speranze. Mi creda la situazione è molto grave. Mi auguro di avere un suo riscontro. La ringrazio anticipatamente. Sandra Pesce. Olivi, buon pomeriggio.

Potrebbe darmi appuntamento o la cerco al Gemelli? Grazie, a presto. Edna Paladino. Buongiorno Prof Olivi, sono Sara, vivo in Calabria. Le scrivo nella disperazione totale. Mia mamma ha subito un intervento di stabilizzazione spondilolistesi e spinolaminoartrectomia Consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale L4 L5.

Adesso ha forti dolori ai glutei e a entrambe le gambe fino ad arrivare alle dita dei piedi. Fa fatica a camminare, mi aiuti, che cosa devo fare? Grazie in anticipo. Buongiorno professore Olivi, ho subito un intervento di stabilizzazione di spondilolistesi nel avevo la gamba dx bloccata, adesso ho forti dolori ad entrambe le gambe, faccio fatica a stare in piedi e camminare.

Buongiorno Professore, le scrivo per mio padre. Gli hanno diagnosticato un glioblastoma multiforme … le lesioni sono già due, una sulla parte sinistra quella più grande che è già Di un 5 cm e una dietro. Mi chiedevo se con la nuova tecnica di cui si occupa è possibile operarlo. Attendo una sua risposta. Professore,mi chiamo Riccardo e ho 45 anni. Le illustro il mio problema: Diffusa spondilosi.

Ernia posteriore mediana a C3-C4, C4-Cr. C5-C6 e C6-C7 con compressione sul sacco durale. Protrusione discale posteriore a L2-L3 ed L3-L4. Anterolistesi di L4 su L5 con scivolamento posteriore del disco con impegna i forami bilateralmente. Ernia posteriore mediana a L5-S1. Non alterazioni di segnale a carico del midollo nei tratti studiati. Ristretto il canale vertebrale al tratto lombare. Cordiali saluti, Lops Riccardo. Grazie per la sua attenzione. Da febbraio ad oggi ha avuto ricorrenti crisi epilettiche con ricoveri ospedalieri e grandissimi spaventi, trattato con DEPAKIN poi passati a — vimpat da ecc.

Ma le crisi si presentano sempre. Siamo disperati e molto preoccupati, mia moglie non svolge più una vita regolare ha 57 aa e consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale figlie. Grazie Nicola. Buon giorno Professore, mi chiamo Massimo, io nel sono stato in consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale per un un incidente stradale come un pedone, ma il mio problema non è questo fortunatamente. Il problema è di mia mamma che ha 78 anni e da tanti anni che soffre di ernia al consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale e il midollo osseo si è ristretto, non pretendo che corra ma che non soffra come una bestia.

Ha fatto tante cose ma non siamo riusciti a trovare qualcosa per risolvere il suo problema. Distinti saluti. Salve prof. In attesa di una sua risposta le porgo i miei più sentiti cordiali saluti. Vincenzo Colapietro. Buongiorno Professore, sono Rossi Sergio di 48 anni di Roma. Le scrivo perché nei giorni scorsi ho fatto delle indagini per una cefalea continua. Attendo ancora i risultati di alcuni accertamenti, ma intanto in uno di questi si parla di calcificazione della pineale.

La ringrazio e la saluto cordialmente. Qui si osserva un assottigliamento soprattutto parasagittale destro, ed una alterazione del semiale che appare ridotto in T1, incrementato in T2 e STIRa suggerire la presenza di esiti malacicogliotici di sofferenza tissutale. Regolare invece il midollo sottostante. Modesto bulging posteriore soprattutto mediano C2 C3.

Ernia discale postero paramediana, laterale e foraminale destra ad ampia base di impianto protrusiva C3 C4. Ernia discale contenuta paramediana — laterale destra a partire da un modesto bulging posteriore protrusiva C4 C5.

Ernia discale ad ampia base di impianto protrusiva laterale e appena foraminale destra C5 C6. In base al referto voi cosa mi consigliate? Salve dottore, è da quattro mesi che soffro per un dolore alla natica alta sx. Ho fatto la risonanza magnetica e sono state riscontrate un paio di ernie alla zona lombare. Nel frattempo ho fatto fisioterapia, antinfiammatori, cortisone e due applicazioni di ozonoterapia. Chiedo in consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale un suo parere, cosa devo fare?

La ringrazio. Buonasera Professore, sono una infermiera in pensione, ho lavorato al San Camillo. Dal soffro di nevralgia del trigemino.

Vorrei sapere se è operabile, se posso prendere un appuntamento con lei. Io abito a Roma. Gentile professore, vorrei incontrarla per poterle esprimere il mio problema.

A livello L5-S1 si osserva una significativa ernia discale espulsa paramediana sinistra con secondario conflitto con la radice S1 omolaterale. Io vivo in Sardegna, provincia di Cagliari. La ringrazio con affetto. Giuseppe Astone. Salve dottore, ho un meningioma di 2cm x 1,7cm in sede parietale, vorrei sapere se bisogna fare un intervento. Volevo un Tuo cortese riscontro e possibili soluzioni.

Pur vivendo in Calabria, spero possa darmi un appuntamento al fine di trovare la soluzione al problema, o comunque indirizzarmi eventualmente per competenza. La ragazza ha 29 anni. Buonasera Prof. Alessandro Olivi, sono un tassista di 52 anni e in 23 anni di lavoro mai avuto niente malanni. Consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale Maggio sono stato trovato con 2 ernie discali con protusione. Mai fatto attivita sportiva mentre adesso nuoto e ginnastica in quanto mi hanno trovato un altra ernia e mi hanno detto che dovrei essere operato e mi sono rifiutato in quanto mi sono fatto operare di un ernia delle prime due.

Faccio presente che sono di Trento. Salve dottore, ho un problema con mia madre…. Vorremo un ulteriore consulto. Buongiorno dottore, sono la moglie consigli sul trattamento della colonna vertebrale cervicale Rodolfo, appena 40 e caratterialmente un vulcano di buona volontà e tanta voglia di fare.

La scrivo in preda alla disperazione più totale per chiederle un consulto, perché sebbene si parli di operazione…. Solo ad ottobre era disponibile un consulto con ns professore Bucciero di ospedale Pineta Grande.

Buongiorno dottore, mio figlio 17enne ha un problema al piede, ovvero non lo sente per niente e il mio neurologo dice che si tratta dello schiacciamento del nervo che parte dal laterale del ginocchio. Oltre alle punture mi dice di farlo stare fermo un anno, il che ha gettato nello sconforto mio figlio.